Vai alla barra degli strumenti

ITINERARIO OPEN ART

Artista Vito Ferrante

Nella sua officina-laboratorio ha creato nel tempo decine e decine di opere: pezzi unici distribuiti sul territorio. Capolavori realizzati battendo il ferro, elemento primordiale. È così che Vito Ferrante da Luogosano (AV) si è imposto con la sua arte, semplice e raffinata, che racconta la storia e la geografia d’Irpinia.
Ha scolpito il travaglio dell’emigrazione e la bellezza mutevole del paesaggio appenninico. Pochi artisti come lui hanno saputo rappresentare la nostra terra e promuoverla attraverso la creazione di opere imperiture.

24. IL MIGRANTE – Via Arco

Il migrante: realizzata in corten, trattasi di una figura leggera con un trascorso pesante che solo un emigrante come il nostro artigiano – nato a Luogosano e trapiantato a Modena – poteva raccontare. Un corpo sfumato a metà, il cui vuoto è riempito dalla maestosa montagna. Dedicata ai chiusanesi nel mondo, a quelli che sono partiti e a quelli che partiranno, anche quando non ci saranno qualcosa resterà ad aspettarli.