Vai alla barra degli strumenti

20-30 MAGGIO 2021

1.

Premessa: IL GIRO D'ITALIA

Il Giro d’Italia è un evento internazionale senza pari, occasione per mostrare al mondo la grande bellezza del nostro Paese. Non è semplicemente una manifestazione sportiva, ma piuttosto una vetrina mediatica senza paragoni, occasione per raccontare un Paese attraverso le emozioni del ciclismo: una vera e propria opportunità per le nostre città e per le nostre aziende; perché l’Italia è una terra con un patrimonio artistico, storico, naturalistico e imprenditoriale da esportare in tutto il mondo, e il Giro d’Italia è la cornice perfetta per questo splendido quadro.

Nell’edizione del Giro d’Italia 2021, il Comune di Stradella (PV) diventerà “Città di Tappa”: il giorno 27 maggio, la 18° tappa della Corsa Rosa terminerà a Stradella, dopo aver percorso gli ultimi 35 km sulle colline dell’Oltrepò Pavese, attraversando 7 differenti Comuni: in ordine di percorso, Zenevredo, Montù Beccaria, Montescano, Castana, Cigognola, Broni, Canneto Pavese.

Tale evento rappresenta non solo un’opportunità unica in termini di promozione e valorizzazione del territorio e delle eccellenze locali, ma anche una vetrina privilegiata in termini di visibilità e di copertura mediatica per tutti coloro che vogliano promuovere un brand, un prodotto, un servizio, un’idea.

IL PROGETTO “OLTREPÒ IN GIRO”

Grazie all’azione del Comitato Eventi Sportivi Oltrepò, incentrata nel progetto “OLTREPÒ IN GIRO”, la portata mediatica del passaggio del Giro d’Italia in Oltrepò non si esaurirà il giorno dell’arrivo della Corsa Rosa a Stradella (PV), ma coprirà un arco di 10 giorni durante i quali si svolgeranno importanti eventi promozionali collaterali sul territorio: dal 20 al 30 maggio 2021 l’Oltrepò Pavese si tingerà di Rosa.
Tali eventi collaterali sono suddivisi in diversi “segmenti” interni a “OLTREPÒ IN GIRO”, che si elencano di seguito:


– “Giro d’Oltrepò“: dedicato alla promozione del settore vinicolo e dei prodotti agroalimentari del territorio;


– “Settimana Rosa“: per la promozione del cicloturismo, del turismo green e della mobilità sostenibile in Oltrepò Pavese;


– “Agricoltura e Sport uniti dal passaggio del Giro-E“: per la promozione del binomio sport-mondo agricolo e rurale;


– “Ciclostoriche Rosa“: per la promozione del cicloturismo storico in Oltrepò;


– “Ciclismo giovanile“: volto ad incentivare la diffusione della pratica ciclistica amatoriale e agonistica tra i giovani abitanti del territorio.

2.

In particolare, le attività del progetto “OLTREPÒ IN GIRO” si svolgeranno secondo il seguente calendario:

 • “GIRO D’OLTREPO” e “SETTIMANA ROSA”
durante i 7 giorni precedenti l’arrivo del Giro d’Italia, dal 20 al 26 maggio, ai 7 Comuni dell’Oltrepò Pavese attraversati dal passaggio del Giro d’Italia nella Tappa di Stradella, saranno dedicati:
– 7 appuntamenti enogastronomici, per la promozione del settore vinicolo, delle eccellenze locali e dei prodotti agroalimentari del nostro territorio (“Giro d’Oltrepò”);
– 7 bike-tour, mediante l’utilizzo di biciclette a pedalata assistita, per la promozione delle bellezze naturalistiche e paesaggistiche dell’Oltrepò, per la promozione del cicloturismo, della mobilità green e del rapporto ecosostenibile con il nostro territorio (“Settimana Rosa”).
I bike-tour faranno vivere ai partecipanti l’emozione di pedalare sulle stesse strade del Giro d’Italia: il percorso delle pedalate coinciderà con gli ultimi 35 km del percorso effettuato dai ciclisti professionisti durante la 18° Tappa del Giro d’Italia 2021 e avrà come sede di partenza e di arrivo ciascuno dei 7 Comuni, divisi per giornate.
I 7 Comuni interessati dai 7 appuntamenti enogastronomici e ciclistici saranno, nell’ordine: • giovedì 20 maggio, il Comune di Zenevredo;
• venerdì 21 maggio, il Comune di Montù Beccaria;
• sabato 22 maggio, il comune di Broni;
• domenica 23 maggio, il Comune di Cigognola;
• lunedì 24 maggio, il Comune di Canneto Pavese;
• martedì 25 maggio, il Comune di Castana;
• mercoledì 26 maggio, il Comune di Montescano.

 • “CICLOSTORICHE ROSA”
nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 maggio, i Comuni di Broni e Cigognola ospiteranno le pedalate Ciclostoriche Rosa: due raduni di biciclette d’epoca, ormai divenute fenomeno di costume in stile vintage, che percorreranno i 35 km finali della 18° Tappa del Giro d’Italia 2021.
Tale percorso, quasi interamente articolato su continue salite e discese, garantirà la spettacolarità della manifestazione proprio grazie alla difficoltà del tracciato affrontato con i mezzi d’epoca.
L’obbiettivo è quello di promuovere il cicloturismo d’epoca in Oltrepò Pavese, forte attrattiva per numerosi collezionisti, appassionati ciclisti ma anche neofiti di questo sport, facendo assaporare il gusto del ciclismo d’altri tempi nello splendido scenario offerto dalle nostre dolci colline, tra vigneti di Barbera, Pinot, Riesling, Moscato, natura rigogliosa e piccoli borghi, fatti di castelli, chiese, torri, ville e casali.

 • STRADELLA “CITTÀ DI TAPPA”
la giornata di giovedì 27 maggio vedrà l’arrivo del Giro d’Italia 2021 in Oltrepò Pavese: il Comune di Stradella (PV) diventerà “Città di Tappa”, ospitando il traguardo della 18° frazione della Corsa Rosa. I ciclisti professionisti, dopo aver percorso 35 km sulle prime colline dell’Oltrepò, transiteranno nel Comune di Stradella, dove si aggiudicheranno il finale di Tappa.
Tale evento, di importanza centrale nell’assetto dell’iniziativa “Oltrepò in Giro” e realizzato in collaborazione con RCS Sport, rappresenta un significativo e prestigioso contributo sociale e culturale, nell’ambito ed a vantaggio della crescita e della valorizzazione della comunità locale, del territorio, della sua immagine e dei suoi prodotti, anche grazie all’attività della stampa e degli emittenti nazionali ed internazionali, che trasmetteranno e diffonderanno le immagini del nostro territorio in 185 paesi nel Mondo.

 • “AGRICOLTURA E SPORT UNITI DAL PASSAGGIO DEL GIRO-E”
giovedì 27 maggio non sarà solo la giornata di arrivo dei corridori professionisti in Oltrepò; un altro evento, di sempre maggiore rilevanza mediatica, interesserà l’Oltrepò ed in particolare Stradella. Prima dell’Arrivo della 18° Tappa del Giro d’Italia, infatti, a tagliare la linea del traguardo sulle vie di Stradella saranno i partecipanti al Giro-E (Giro d’Italia per e-bike).
Tale manifestazione rappresenta una vera e propria nuova versione del Giro d’Italia, svolta con l’utilizzo di biciclette a pedalata assistita, che percorre gli stessi tracciati della Corsa Rosa tradizionale, anticipando ogni giorno, di circa due ore, il passaggio degli atleti professionisti.
Per la 18° Tappa del Giro-E, in programma giovedi 27 maggio con partenza da Casalpusterlengo (LO) e arrivo a Stradella (PV), il Comitato allestirà un team amatoriale sportivo che correrà il Giro-E sul percorso ufficiale del Giro d’Italia.
Sarà quindi creata una vera e propria squadra sportiva amatoriale, composta da appassionati delle due ruote, ai quali si aggiungerà 1 ciclista ex professionista in qualità di “capitano”. Alcuni tra i partecipanti alla tappa per e-bike sono stati individuati dal Comitato tra autorevoli personalità – appartenenti al mondo della medicina, dello sport, delle istituzioni – legate sia al territorio pavese che a quello lodigiano, e divenute simbolo della lotta contro la pandemia a livello nazionale.
I concorrenti pedaleranno insieme a tutti i Team ufficiali del Giro-E, attraversando i territori tra le provincie di Lodi e di Pavia, fino a giungere sulle colline dell’Oltrepò Pavese.
Il percorso tracciato dalla Tappa unirà, quindi, due territori storicamente vocati all’agricoltura, entrambi strategici nella produzione agricola nazionale:
– Casalpusterlengo e il Basso Lodigiano;
– Stradella e l’Oltrepò Pavese.
In questo contesto si inserisce l’obbiettivo del Comitato Eventi Sportivi Oltrepò: promuovere la vicinanza della cultura dello sport al mondo agricolo, integrando la necessità e la passione per il movimento alla valorizzazione del territorio rurale e dei prodotti agroalimentari locali.
Obbiettivo del Comitato Eventi Sportivi Oltrepò è quello di trasmettere un messaggio di speranza, fiducia e resilienza utile ad affrontare il delicato momento storico che la società sta attraversando: lo sport, soprattutto quello svolto all’aria aperta, unito all’educazione alimentare, alla cultura del benessere ed alla sostenibilità ambientale, quali simboli di rinascita!
“CICLISMO GIOVANILE”
la giornata di domenica 30 maggio, conclusiva degli eventi “Oltrepò in Giro”, sarà dedicata al ciclismo giovanile. Il centro cittadino di Stradella si trasformerà nel circuito sul quale si svolgeranno le competizioni ciclistiche giovanili della categoria Juniores e delle categorie Giovanissimi, divise rispettivamente tra la mattinata e le ore pomeridiane.
A completamento dell’iniziativa dedicata ai più giovani, sarà allestito, durante tutta la giornata, un piccolo percorso gimkana per i più piccini, che divertirà e premierà tutti coloro che vi parteciperanno.
Per le famiglie al seguito dei giovani ciclisti e per tutti gli altri visitatori, sarà organizzato un servizio di intrattenimento e sarà garantita la trasmissione della diretta TV dell’ultima Tappa del Giro d’Italia, tramite proiezione su maxi schermo posizionato nei pressi della caratteristica Torre Civica di Stradella.
L’obbiettivo del Comitato è favorire e sviluppare l’avvicinamento dei più piccoli al ciclismo, anche agonistico, promuovendo il connubio vincente giovani-sport, quale veicolo di valori fondamentali fondati sull’educazione alla salute, nonché quello di trasmettere alle famiglie e ai più giovani i vantaggi dell’utilizzo della bicicletta in termini di benessere psico-fisico, costi, facilità d’uso e rispetto dell’ambiente.

2.1

QUALCHE INFORMAZIONE ULTERIORE

IL “GIRO D’OLTREPÒ”: 7 GIORNI, 7 APPUNTAMENTI ENOGASTRONOMICI
Tra il 20 e il 26 maggio, ad ognuno dei 7 Comuni interessati dal “Giro d’Oltrepò” sarà dedicata un’intera giornata: verrà individuata una zona del Comune (strategica per comodità, spazi ed estetica), in cui verrà posizionato un Promo Truck dedicato in esclusiva all’evento. Presso il Truck sarà allestita:
• un’area Hospitality, per l’accoglienza degli ospiti illustri e istituzionali, degli sponsor e degli invitati;
• un villaggio commerciale dedicato ai partner/sponsor dell’Evento, nel quale ciascuna realtà potrà esporre i propri prodotti e pubblicizzare il proprio brand o servizio;
• un’area dedicata allo svolgimento delle attività connesse all’enogastronomia locale, tra le quali vi rientreranno:
• il servizio di piccola colazione, a base di prodotti locali;
• la somministrazione del pranzo a base di piatti tipici della gastronomia locale (incentrati sull’abbinamento riso-vino);
• le degustazioni dei prodotti vinicoli del territorio;
• la masterclass dedicata agli operatori del mondo vinicolo.
Nei pressi del Truck verrà allestita, altresì, un’area giochi per l’intrattenimento dei visitatori più piccini.
Sempre nei pressi del Truck, inoltre, verrà allestita la zona di partenza e di arrivo del tour giornaliero in e-bike. Prima e dopo la pedalata, i partecipanti potranno fermarsi per partecipare a tutte le attività anzidette. Così, il bike-tour potrà trasformarsi in un’attività esperienziale a 360°, volta a diffondere e valorizzare, allo stesso tempo, il patrimonio paesaggistico dell’Oltrepò e le sue produzioni tipiche.
2.1.2 LA “SETTIMANA ROSA”: 7 BIKE TOUR
Il cicloturismo a pedalata assistita rappresenta la nuova frontiera dei viaggi slow ed ha registrato, negli ultimi anni, una crescita esponenziale, riferita sia all’acquisto di E-bike che all’organizzazione di esperienze di viaggio mediante l’utilizzo di questo nuova tipologia di bicicletta.
Il Comitato Eventi Sportivi Oltrepò guarda al mondo dell’E-bike con grande interesse, ritenendo che la bicicletta a pedalata assistita – sia essa da corsa oppure mountain bike – rappresenti il compromesso perfetto per avvicinare all’Oltrepò Pavese un grande numero di visitatori eco-friendly.
Grazie all’espansione del mercato e al miglioramento della tecnologia e delle performance delle bici, infatti, il mondo E-bike è oggi in grado di soddisfare ogni bisogno, dando la possibilità ad un’ampia fascia di persone di viaggiare sulle due ruote.
Da qui nasce la decisione di sviluppare, nell’ambito del progetto “OLTREPÒ IN GIRO”, un’area di azione e di attività incentrata esclusivamente sull’E-Bike, concepita e tenuta in considerazione sia come mezzo per un “nuovo” cicloturismo d’Oltrepò sia come strumento per una “nuova” forma di ciclismo agonistico.
I bike-tour che si svolgeranno durante la “Settimana Rosa” di “OLTREPÒ IN GIRO” saranno aperti, ogni giorno, alla partecipazione di 30 persone, su invito del Comitato o dei Partner/Sponsor o su diretta richiesta degli appassionati interessati.
Il ritrovo dei partecipanti sarà programmato presso il Comune di riferimento, nella zona di posizionamento del Truck. Qui, gli atleti potranno accreditarsi e ritirare la propria E-bike, unitamente al casco e al completo da ciclismo creato in esclusiva per “OLTREPÒ IN GIRO”.
Alla guida del gruppo vi saranno ex professionisti del ciclismo e accompagnatori certificati che assisteranno i partecipanti durante tutto l’itinerario.
Il bike-tour porterà i partecipanti sulle stesse strade percorse dal Giro d’Italia: il percorso della pedalata, infatti, coinciderà con gli ultimi 35 km del percorso della 18° tappa del 27 maggio 2021. La fisionomia del percorso, tutto articolato su strade secondarie e collinari, unito ai continui saliscendi e a panorami unici, consentirà ai cicloturisti di immergersi nella bellezza paesaggistica delle prime colline d’Oltrepò.
Ogni bike-tour sarà interrotto da una breve sosta intermedia, utile al riposo e alla somministrazione di un piccolo ristoro a base di prodotti locali.
L’aspetto della sicurezza sarà sempre al primo posto. Il gruppo dei partecipanti alla pedalata sarà seguito da:
• due ammiraglie “Oltrepò in Giro” con personale tecnico a disposizione dei partecipanti;
• un furgone officina con personale meccanico, per l’assistenza alle E-bike;
• un’autoambulanza;
• una volante della polizia locale.
La pedalata avrà una durata di circa tre ore e terminerà presso lo stesso luogo di partenza. Così, gli atleti si ritroveranno presso l’area del Truck e del villaggio commerciale, dove avranno la possibilità di partecipare a tutte le altre attività di giornata (pranzo, degustazioni, diretta TV del Giro d’Italia, ecc.).
2.1.3 “AGRICOLTURA E SPORT UNITI DAL PASSAGGIO DEL GIRO-E”: IL TEAM AMATORIALE PER LA 18a TAPPA
Giro-E è un evento cicloturistico inserito nel calendario della Federazione Ciclistica Italiana, organizzato da RCS Sport Spa durante il Giro d’Italia, sulle stesse strade e nelle stesse date, che ha come scopo quello di far vivere a tutti gli amanti della bicicletta, ciclisti amatori o ex professionisti, l’esperienza di percorrere le strade del Giro d’Italia nelle stesse giornate della Corsa Rosa.
Questo Evento ricalca il percorso disegnato per il Giro d’Italia, cambiando solo la località di partenza di tappa e si snoda in 20 frazioni, che hanno un chilometraggio giornaliero che può variare dai 70 ai 115 km. Si disputa utilizzando, solo ed esclusivamente, biciclette da strada a pedalata assistita (E-Road Bike). L’arrivo di Tappa è previsto almeno un’ora prima dell’arrivo del Giro d’Italia, sullo stesso traguardo e sotto lo stesso striscione di arrivo.
In occasione della 18° Tappa, in programma per giovedì 27 maggio con partenza da Casalpusterlengo (LO) e arrivo a Stradella (PV), il Comitato allestirà un vero e proprio team sportivo amatoriale che correrà il Giro-E sul percorso ufficiale del Giro d’Italia.
La squadra sarà composta da 1 ciclista ex professionista in qualità di “capitano” e da alcuni autorevoli volti – appartenenti al mondo della medicina, dello sport, delle istituzioni – legati sia al territorio pavese che a quello lodigiano, appassionati delle due ruote e divenuti simbolo della lotta contro la pandemia a livello nazionale.
I concorrenti vivranno l’emozione di ritrovarsi a pedalare insieme a tutti i Team ufficiali che correranno l’intero Giro-E, attraversando i territori tra le provincie di Lodi e di Pavia partecipi delle dinamiche del gruppo in corsa, fino a giungere sulle colline dell’Oltrepò Pavese, dove la corsa – benché “assistita” – si farà più dura.
Il Team sarà dotato di:
– 10 biciclette da corsa a pedalata assistita a disposizione dei partecipanti alla Tappa;
– completi da ciclismo e caschi, creati in esclusive per l’evento, per ciascun partecipante;
– autovettura allestita da ammiraglia al seguito del Team in corsa;
– furgone officina al seguito del gruppo;
– personale addetto ai ruoli di team manager, assistenza tecnica e meccanica;
– pass per l’accesso alle Aree Hospitality ufficiali del Giro-E, dove tutti i concorrenti potranno accedere e assistere all’arrivo della Tappa del Giro d’Italia.
L’emozione della corsa non caratterizzerà solo l’esperienza diretta dei concorrenti, ma genererà un forte impatto simbolico sulla cittadinanza. L’unione di personalità di spicco del mondo medico, civile e istituzionale, che pedaleranno fianco a fianco, sarà in grado di trasmettere un forte messaggio di “vittoria attraverso l’azione comune”, in grado di risuonare positivamente sulla popolazione dei nostri territori, così duramente colpiti dalla diffusione della pandemia.
Anche il risalto mediatico dell’evento sarà altrettanto forte, grazie alla grande attenzione che i media, locali e nazionali, riserveranno all’occasione.

GLI OBBIETTIVI DEL PROGETTO
“OLTREPÒ IN GIRO”

La grande ambizione del Comitato Eventi Sportivi Oltrepò consiste nella promozione territoriale dell’Oltrepò Pavese.
Il progetto “Oltrepò in Giro”, a tal fine, si sviluppa su due linee d’azione:
• da un lato, il progetto si incentra sulla valorizzazione dell’esperienza enogastronomica in Oltrepò Pavese, mediante il risalto e la diffusione delle numerose eccellenze locali, a partire dalle produzioni enologiche proprie di un territorio patria della vitivinicoltura italiana;
• dall’altro lato, è volto alla promozione del cicloturismo in Oltrepò e dei più ampi valori legati al turismo green e alla mobilità sostenibile. In particolare, il Progetto del Comitato ambisce ad avvicinare l’utente alla realtà cicloturistica territoriale, attraverso:
– la diffusione dei prodotti e delle attrezzature che agevolano il ciclista a viaggiare o a pianificare il viaggio, a confrontare destinazioni e a condividere esperienze: le nuove biciclette a pedalata assistita, l’abbigliamento tecnico, gli accessori, i componenti realizzati con materiali innovativi, gli ausili tecnici; ma anche le autovetture elettriche, amiche dell’ambiente e della salute;
– l’avvicinamento ai servizi presenti sul territorio, per potenziare la filiera turistica e attrarre diversi target di cicloturisti, nazionali e internazionali: i servizi di noleggio e riparazione delle attrezzature, i servizi di vendita, quelli di promozione e comunicazione delle destinazioni e delle attività collegate al cicloturismo, ecc.;
– l’avvicinamento alle strutture dell’Oltrepò, che consentano al territorio di diventare meta per ciclisti e di riconvertirsi in chiave bike-friendly. Tra questi, in primis, i servizi per l’ospitalità e la ristorazione.

3.

4.

PARTNERSHIP & SPONSORIZZAZIONI

La sinergia con gli Enti territoriali e le aziende locali è un valore fondante l’azione del Comitato Eventi Sportivi Oltrepò.
Per la realizzazione del progetto, sono già stati coinvolti gli Enti pubblici maggiormente rappresentativi e aziende private simbolo di eccellenza produttiva, quali:

• Gruppo Autotorino Spa
• Consorzio Tutela Vini Oltrepo’ Pavese
• Camera Di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Di Pavia
• Provincia Di Pavia
• Regione Lombardia
• Unioncamere Lombardia
• Ersaf Lombardia
• Confagricoltura Pavia
• Comuni di: Stradella, Broni, Canneto Pavese, Castana, Cigognola, Montù Beccaria, Montescano, Zenevredo
• Istituto Santachiara O.D.P.F.
• Riso Scotti S.p.a.
• Giorgi Wines
• Akno Group
• Broni Stradella Gas e Luce S.r.l.
• Biemme Sport S.r.l.
• De Rosa Ugo e Figli S.r.l.
• Caseificio Angelo Croce
• LM Service di Lentini Massimiliano
• Losito Guarini Family Winery
• Raschiani Bike

Il presente elenco non è da considerarsi esaustivo. Infatti, è attiva la campagna di raccolta delle sponsorizzazioni presso le aziende, le attività commerciali, le imprese agricole ed in genere presso tutti gli operatori economici dell’Oltrepò Pavese e non, interessati a sostenere l’iniziativa del Comitato.

SPONSOR

VIVA L'OLTREPÒ
VIVA L'ITALIA
VIVA IL GIRO

error: Il contenuto è protetto !!